Laurea Triennale in Gastronomia,...

Laurea Triennale in Gastronomia, Ospitalità e Territori

Laurea: Triennale
Classe: L-GASTR
Durata: 3 anni
CFU: 180
Retta Annuale: € 4.000
Promo UNISCIENTIA: € 2.000 (Scopri la convenzione per te)
Tassa regionale annuale: € 140



Tipologia
  • Lauree Triennali
Destinatari
  • Studenti

Descrizione

L-GASTR - PIANO DI STUDI - PROFILO TURISMO
AnnoInsegnamentoSSDCFU
1Statistica per il turismoSECS?S/018
1Geografia e politiche del turismoM-GGR/028
1Destination managementSECS-P/088
1Ecologia e sostenibilitàBIO078
1Scienze e tecnologie enogastronomicheAGR/159
1Storia economicaSECSP128
1InformaticaINF016
1Legislazione turisticaIUS/109
2Microbiologia degli alimentiAGR/169
2Storia della gastronomia e del turismoM-STO/048
2Teorie e pratiche della narrazioneLART068
2Programmazione e controllo delle imprese turisticheSECS-P/078
2Brand management delle destinazioni turisticheSECS-P/088
2Sociologia del turismoSPS/088
2Insegnamento a scelta-12
3Storia dell'arte contemporaneaL-ART/038
3Psicologia per il turismoM-PSI/018
3Economia dei territori e del made in ItalyAGR/019
3Lingua ingleseLLIN1210
3Altre conoscenze utili per il mondo del lavoroMDL10
3Prova Finale-10
L-GASTR - PIANO DI STUDI - STATUTARIO
AnnoInsegnamentoSSDCFU
1Statistica per il turismo e la gastronomiaSECSS018
1Geografia e politiche del ciboMGGR028
1Ecologia e sostenibilitàBIO078
1Scienze e tecnologie enogastronomicheAGR158
1Chimica degli alimentiCHIM108
1Storia economicaSECSP128
1Statistica applicataMED016
1Lingua ingleseLLIN1210
2Microbiologia degli alimentiAGR168
2Storia della gastronomiaMSTO048
2Teorie e pratiche della narrazioneLART068
2Diritto alimentareIUS038
2Economia e management per la gastronomia e l'ospitalitàSECSP078
2Marketing per la gastronomiaSECSP088
2Insegnamento a scelta-12
3Antropologia del gustoMDEA018
3Progettazione e gastronomiaICAR138
3Nutrizione e dieteticaMED498
3Economia del cibo e dei territoriAGR018
3InformaticaINF016
3Altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoroMDL8
3Prova Finale-10
L-GASTR - PIANO DI STUDI - PROFILO ENOLOGICO
AnnoInsegnamentoSSDCFU
1Statistica per il turismo e la gastronomiaSECSS018
1Geografia delle produzioni vitivinicoleMGGR028
1Ecologia e sostenibilitàBIO078
1Scienze e tecnologie enogastronomicheAGR158
1Chimica degli alimentiCHIM108
1Storia economicaSECSP128
1Statistica applicataMED016
1Lingua ingleseLLIN1210
2Microbiologia del vinoAGR168
2Storia dell'enogastronomiaMSTO048
2Teorie e pratiche della narrazione del vinoLART068
2Diritto alimentare e vitivinicoloIUS03I8
2Economia e management per la gastronomia e l'ospitalitàSECSP078
2Marketing per il settore vitivinicolo ed enologicoSECSP088
2Insegnamento a scelta-12
3Antropologia del gustoMDEA018
3Progettazione e gastronomiaICAR138
3Nutrizione e dieteticaMED498
3Economia del vino e dei territoriAGR018
3InformaticaINF016
3Esperienze sul campo e in cantinaMDL8
3Prova Finale-10
Obiettivi Formativi

Gli obiettivi formativi del Corso di laurea in "Gastronomia, Ospitalità e Territori" sono tesi a formare una figura professionale che abbia conoscenze e abilità multidisciplinari relative alla cultura del cibo, alla preparazione e produzione gastronomica, alla promozione e valorizzazione territoriale del cibo.

Il raggiungimento degli obiettivi formativi è realizzato attraverso l'acquisizione di conoscenze relative alle seguenti aree:

           Conoscenze di base relative alle scienze statistiche, alle discipline demo etnoantropologiche insieme alla geografia economico-politica alle discipline della botanica e dell'ecologia, tali discipline saranno declinate in relazione al sistema agroalimentare in una prospettiva territoriale.

           Conoscenze caratterizzanti di scienze e tecnologie alimentari consentiranno l'acquisizione delle competenze necessarie circa le caratteristiche funzionali delle materie prime e delle produzioni agroalimentari con particolare riguardo alle produzioni di qualità, alle principali tecnologie per la trasformazione e conservazione delle preparazioni alimentari, alla microbiologia dei prodotti alimentari, all'ispezione degli alimenti. Tali discipline consentono al laureato di finalizzare le proprie competenze nell'ambito della sicurezza e qualità agroalimentare e dell'innovazione. L'economia aziendale e della gestione delle imprese, il diritto alimentare, insieme alla sociologia dei processi culturali, alla psicologia generale, e agli aspetti di nutrizione e delle scienze dietetiche completeranno le conoscenze caratterizzanti per l'acquisizione di competenze legate alla capacità di analizzare i processi legati alla produzione e al consumo alimentare, così come alla promozione e comunicazione del cibo - valutandone le implicazioni verso la sostenibilità in chiave ecologica, socioculturale oltre che economica e di consumo ? alla gestione di impresa che consentirà al laureato di acquisire competenze legate agli aspetti tecnico economici della gestione aziendale e del marketing; acquisirà conoscenze relative alla disciplina dei mercati agroalimentari, alla tutela del Made in Italy contro le frodi e contraffazioni, all'etichettatura e tracciabilità dei prodotti agroalimentari, alla disciplina dei prodotti OGM, all'origine dei prodotti, ai prodotti DOP, IGP e STG.

           La conoscenza delle discipline storiche e filosofiche consentirà al laureato di acquisire una dimensione critico interpretativa ? anche in chiave evolutiva - del cibo, dei prodotti agroalimentari del passato come di interrogarsi sulle prospettive evolutive e future. La familiarità con gli strumenti della ricerca umanistica e sociale consentirà al laureato in "Gastronomia, Ospitalità e Territori" di elaborare le informazioni legate alla gastronomia e agli aspetti territoriali per operare nell'ambito della comunicazione e della valorizzazione e anche attraverso strumenti di linguaggi multimediali e tecniche di narrazione. Tali obiettivi formativi specifici trovano riscontro nell'articolazione degli insegnamenti di storia e storia dell'arte contemporanea, come dei generi e dei linguaggi del cinema, fotografia e televisione, del disegno industriale, discipline declinate con riferimento alla dimensione territoriale e al cibo.

           Gli obiettivi formativi troveranno ulteriore completamento all'interno delle attività legate agli insegnamenti a scelta degli studenti, alle idoneità linguistica e informatica, e alla dimensione pratico esperienziale svolta attraverso seminari web based con esperti del settore e rappresentativi dei vari territori, grazie al coinvolgimento delle locali Camere di Commercio.. Questi ultimi, in particolare costituiranno dei laboratori in cui sviluppare elaborati, esperienze e progetti visuali sui cibi, sui territori e sulle imprese a livello concettuale, progettuale, gestionale, e creativo.

           Le attività dedicate alla redazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio sanciscono la conclusione del percorso formativo e prevederanno il ricorso a casi di studio. I casi studio forniscono agli studenti le competenze necessarie per comprendere le culture gastronomiche territoriali e le esperienze aziendali o tematiche legate a specifiche filiere agroalimentari. Lo strumento offre la possibilità di completare e integrare gli insegnamenti attraverso un'osservazione diretta legata ai processi produttivi, ai contesti socioeconomici, alle produzioni, alle imprese.Agli studenti viene richiesto, in occasione della prova finale, di studiare un caso proposto (articolato in video lezioni e dispense) e di presentare una propria esperienza di caso legata a un'azienda agroalimentare, a un territorio o a una produzione. In tal modo lo studente sarà capace di avere una visione la più completa del complesso sistema agroalimentare italiano e dei suoi rapporti territoriali e avrà acquisito capacità critico interpretative e progettuali applicabili nell'ambito della gastronomia e dell'ospitalità.

Sbocchi Occupazionali

           Esperto in Gastronomia

Conoscenze e abilità richieste per l'accesso

L'ammissione al Corso di Laurea in "Gastronomia, Ospitalità e Territori" richiede il possesso di un Diploma di Scuola Media Superiore o altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto equipollente o idoneo dalla normativa vigente. Il riconoscimento dell'idoneità dei titoli di studio conseguiti all'estero ai soli fini dell'ammissione al Corso di Studio è deliberato dall'Università, nel rispetto degli accordi internazionali vigenti. L'accesso al corso richiede un'adeguata preparazione iniziale comprendente doti di logica, capacità di espressione a livello di base, livello base di chimica e biologia. Il livello di preparazione atteso converge con i programmi ministeriali delle scuole superiori. È inoltre richiesta un'adeguata conoscenza di una seconda lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, almeno di livello B1 del quadro normativo di riferimento europeo.

La verifica della preparazione iniziale avverrà tramite un test di ammissione, secondo modalità indicate nel Regolamento Didattico del Corso di Studio. Agli studenti che non superano tale test, ed intendono ugualmente iscriversi, sono assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) che verranno assolti con attività di recupero formativo consistenti nell'obbligo a seguire i precorsi (Corsi Zero) appositamente erogati dall'Università ed a superare i relativi test finali.

Dettagli del prodotto

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri